AVAD
LA STORIA

1912 Fondazione dell'Associazione dei comuni di Vallemaggia per l'Ospedale e Ricovero di Cevio
1917 Apertura di Casa Filippini, che viene adibita ad ospedale provvisorio in attesa della costruzione del nuovo ospedale
1921 Inizia la costruzione del nuovo ospedale
1922 Inaugurazione della nuova struttura ospedaliera

1938

Ampliamento con la costruzione di un padiglione sull'ala ovest
1950 Sistemazione del 3° piano a nuovo reparto maternità
1975 Costituzione del Consorzio dei comuni di Vallemaggia per la gestione dell'Ospedale e Ricovero di Cevio (19 comuni su 22)
1979 Inizio lavori di ristrutturazione e ammodernamento della struttura ospedaliera con criteri moderni e tenendo presente le necessità della popolazione vallerana (lunghe degenze, casa anziani, cure d'urgenza)
1982 Inaugurazione dell'Ospedale ristrutturato con un investimento di CHF 8'600'000.--
1983 Cessione dell'Ospedale al nuovo Ente Ospedaliero Cantonale istituito secondo la Legge sugli ospedali pubblici del 20.12.1982
1986 Viene fondata l'Associazione Valmaggese Aiuto Domiciliare (AVAD)
1991 Viene fondata la nuova Associazione Valmaggese Casa Anziani e Aiuto Domiciliare, che si assume la gestione dei letti della Casa per Anziani di Cevio e di Someo
2003 L'AVAD si assume la gestione di tutto l'Ospedale Valmaggese, che, dopo la pianificazione cantonale, esce di fatto dall'Ente Ospedaliero Cantonale e diventa, oltre che Casa Anziani, anche istituto per Invalidi Adulti e struttura con un reparto ad Alto Contenuto Sanitario

Viene avviato lo studio per la ristrutturazione o il rifacimento totale della struttura esistente